venerdì 13 febbraio 2009

Il venerdi' mattina

siamo d'accordo che siamo tutti scazzati. E' la fine della settimana, siamo stanchi, abbiamo incazzature accumulate durante tutta la settimana, ecc...
I miei venerdi' sono leggermente diversi da quelli del resto della massa: la notte tra giovedi' e venerdi' non dormo, nemmeno un minutino (regola applicata ormai da 2 settimane). Ne approfitto quindi per alzarmi in anticipo, magari per fare colazione a seconda dell'umore (stamani per esempio ero di umore digiuno), e camminare lentamente verso la fermata dell'autobus invece di fare una marcia veloce come il resto della settimana.
Oggi, era una mattinata diversa. Stamani, quando alle 07:15 sono uscita da casa, pioveva. Pochino e gocciole piccole piccole, ma non avevo l'ombrello. Capitemi, è da una settimana che al meteo dicono che pioverà tutti i giorni, e da una settimana c'è sempre il sole su Parigi. Senza contare oggi, letteralmente l'eccezione che conferma la regola. Sotto la pioggia arrivo alla fermata dell'autobus. Salgo.
Scendo.
Ora nevica. Bei fiocconi che cadono lenti lenti sulla mia testa scoperta. Una goduria per chi, come me, ama la neve. Tempo cinque minuti, e arrivo all'università.
Ora piove. No cioè, cercate di capire il mio stato d'animo... Ero a dir poco mezza da capo a piedi alle 7:30 di mattina... Fortuna che ero già a destinazione e che la macchietta del caffè al pianterreno fa un caffè abbastanza efficace da riuscire a svegliarmi. 50 centesimi spesi bene.
Entro in classe e non c'è nessuno. Ovviamente. Quale sano di mente affronterebbe temerario gli elementi per arrivare in anticipo a lezione, come ho fatto io stamani? Nessuno! Perchè gli altri sono tutte persone normali... mentre io sono pissicopatica...
Comunque, immensa soddisfazione durante la lezione: il compito che ho dovuto consegnare via mail mercoledi' era eccellente. Non buono. Non ottimo. Eccellente. Cio' significa, spero, che durante il primo semestre ho imparato qualcosa... E per di più, soddisfazione delle soddisfazioni, i compiti da fare per la prossima settimana sono stati organizzati in base a quello che ho fatto io (un piano dettagliato per scrivere una dissertazione sul realismo). Son soddisfazioni, nevvero?
Poi va aggiunto che durante le due ore e mezzo di lezione il cielo non faceva che alternare pioggia e neve, piogia e neve, pioggia e neve...
Ora pranzo tranquilla a casa con un risotto agli spinaci improvvisato (dato che non ho ricette di tale pietanza) e faccio i compiti che avrei dovuto fare per la prossima lezione, che avro' alle 15:30...
Spero solo di non riprendermi una barcata d'acqua tornando all'università... che ho pure l'ombrello rotto...

P.S. oggi è il compleanno del mio babbo... 49 anni!!! Buon compleanno babbo!

6 commenti:

Thirrin ha detto...

innanzi tutto tanti auguri al babbo ;)

Tesorona sono davvero fiera di te!! Fagli vedere chi sei, uccidili tutti!! Sono riuscita a collegarmi adesso e tu non ci sei.. che sfiga, eh! Spero di esserci quando tornerai, anche se mi sembra un po' improbabile! Comunque oggi a Roma splende un sole meraviglioso, ma che ne diresti di mandarmi qualche delizioso fiocchetto di neve?? :D
Un bacione grande grande, ci sentiamo presto. Tua socia tesorona :*

viola89 ha detto...

thir: sfiga... mi perseguita da giorni... è colpa sua se ti sei connessa quando sono andata a schiacciare un pisolino!!! :(
comunque beata te che hai il sole... a me manca...
tesorona ti ho lasciato un messaggino su fb per domani!!
un bacione!!!!!!! :*

Valberici ha detto...

Complimenti per il compito...ma non sono sorpreso che le cose ti vadano bene. ;)

Ed auguroni al tuo babbo :)

viola89 ha detto...

val: e dire che quel compito l'ho fatto in due ore... guardando CSI alla tv XD

imp.bianco ha detto...

Hai un papà giovane, comunque i tuoi ritmi di vita fanno schifo! XD

X-Bye

viola89 ha detto...

imp: si' abbastanza giovane...
comunque i miei ritmi sono da pissicopatici, ovviamente ;)

 

Copyright © 2010

Violite Acuta
| Blogger Templates by Splashy Templates | Free PSD Design by Amuki