domenica 26 aprile 2009

Dialoghi tra nonna e nipote - La convivenza comincia

N°14: Istruzioni per fare le pulizie primaverili

Nonna: O che sei ancora a dormire?

Viola: no, sto facendo le finte per vedere se ci caschi! Ah! Ah! Ci sei hascata!!! -.-

Nonna: Tu'ssarai aimmen poho grulla...

Viola: si lo so, me lo dici da anni ormai...

Nonna: alzati si deve rifare i' letto

Viola: fammi almeno svegliare prima

Nonna: sei già sveglia! Su forza alzati! E comincia a spolverare!

Viola: eh?

Nonna: si spolverare! Forza ti ho anche già preso lo spolverino!

Viola: icchè? Quel coso che sta accanto all'armadio da mesi a prendere polvere dovrebbe essermi d'aiuto per togliere la polvere?

Nonna: si, questo! (grida agitandomelo sotto al naso)

Viola: e dove dovrei spolverare? In questa hamera non c'è una molehola di polvere, ci spazzo tutte le mattine! (bugia, lei crede che io spazzi tutte le mattine, e invece mi limito a rifare il letto e aprire le finestre)

Nonna: sugli armadi!

Viola: certo, come se fosse una risposta ovvia... ma perché devo pulire dove nessuno guarda?

Nonna: eh un ci guarderà nessuno, ma io lo so che li' c'è la polvere!

Viola: cosi' disse la veggente...

Nonna: forza alzati!!! prendi lo scaleo!

Viola: per vedere se m'ammazzo...

(la Viola prende lo spolverino e “spolvera” sugli armadi e sposta pure una valigia da almeno 12 kg con la sola mano sinistra solo per poterci spolverare sotto)

Viola: fatto

Nonna: e ora spolvera la valigia

Viola: la valigia... vabbuono

Nonna: e ora i lati

Viola: della valigia? Li ho già fatti

Nonna: no, quelli dell'armadio!

Viola: ah perché la polvere che ti infesta l'armadio ti si attacca anche sulle pareti vertihali? Hai la polvere aliena allora!

Nonna: macché polvere aliena! L'è ma polvere sudicia!

Viola: sisi... come dici te... mmm...

Nonna: spost' i' letto e metti lo scaleo qui alla finestra

Viola: per fare icché?

Nonna: pe' pulire le persiane!

Viola: ovvio, dovevo immaginarmelo...

(la Viola sposta il letto di legno e lo scaleo di ferro, circonvalla la nonna con lo scaleo in mano, che nel frattempo si era messa proprio nel bel mezzo della stanza per osservarmi... apro lo scaleo e mi metto in posizione per lo spolvero)

Nonna: prendi questo cencio e pulisci le hosine delle persiane, come si hiamano

Viola: sisi... come dici te... mmm...

Nonna: li' non lo hai passato, c'è ancora la polvere (dice puntando con l'indice accusatore)

Viola: sisi... come dici te... mmm...

Nonna: ora he hai finito le persiane aprile e pulisci i vetri delle finestre

Viola: certo, sto in biliho con un piede sul quarto gradino dello scaleo, un piede sul termosifone, un cencio in mano e lo spray per i vetri nell'altra, e vuoi pure che sia io ad aprire volontariamente le persiane, cosi' da aumentare le mie possibilità di caduta “accidentale”? Giammai!

Nonna: l'aprirò io

Viola: nonna ingrata, ti sto pulendo tutta casa e te cosi' mi ripaghi? Tentando di uccidermi?

Nonna: eeeeeeh macché ucciderti e ucciderti... io son piena di dolori, senno' facevo tutto io da sola senza chiedere aiuto a nessuno!

Viola: nemmeno fossi stata wonder woman ti avrei fatta salire in questa posizione a 83 anni...

Nonna: eh ma insomma, anni addietro facevo tutte le pulizie da sola! E mi piaceva pure!

Viola: si sa, si sa...

Nonna: eeeeeeh c'avessi avuto meno malattie...

Viola: malattie??? (stando sempre in bilico tra il termosifone, la finestra, e il marciapiede al piano di sotto)

Nonna: eh, mi sono rotta il polso, mi sono tagliata alla gamba qui e qui, mi sono tagliata alla mano qui...

Viola: nonna, per ora hai elencato solo i tuoi ultimi 3 mancati tentativi di suicidio, non sono malattie, se non le si considerano malattie mentali

Nonna: eh ma insomma, mi sono fatta male

Viola: per forza! Anche te, o che ci si butta di sotto da una seggiola per tentare il suicidio? E che la seconda volta ci sei andata più vicina della prima, che ti sei pure rotta i' polso oltre a'i taglio alla gamba!

Nonna: eh ma insomma...

Viola: io te l'ho detto decine di volte... se ti vuoi suicidare chiedi le chiavi del campanile a Don Luigi, che tanto gli agganci in chiesa di certo non ci mancano, sali fino al punto più alto del campanile e se non muori per un attacco d'asma, ti butti di sotto!

Nonna: eeeeeeh... ma insomma... pulisci meglio quel vetro!

Viola: sisi... come dici te... mmm...

Nonna: ora scendi e rimetti lo scaleo e il letto

(la Viola scende, e nello scendere dallo scaleo sbatte violentemente il ginocchio sullo spigolo del termosifone)

Viola: ma po**a di quella pu**ana t**ia indiavolata e t**ia pu**ana po**a!!!!!!!!!!!!!

Nonna: oh che hai battuho?

Viola: ......................................... (riprendeva fiato per il dolore) no macché... era un gesto d'affetto tra me e il mio amato termosifone, che era da tanto he non ci eravamo incontrahi...

Nonna: eh ma insomma... sapessi quanto male mi faceva anch'ammé ieri sera i' ginocchio...

Viola: …..................................... (altra ripresa di fiato) e che avevi al ginocchio, sentiamo...

Nonna: ieri sera l'ho sbattuto contro il comodino!

Viola: no, ora non ci metteremo miha a confrontare quale tra un comodino di legno e un termosifone di ferro sia i' più duro per sbattecci i' ginocchio?!?!

Nonna: eh ma insomma... a me m'ha fatto un male pestifero

Viola: se lo dici te...

Nonna: oh rimetti tutto, poi domani si pulisce sopra gli armadi in camera mia e i vetri delle finestre, e dopo domani porti lo scaleo in salotto e si hambia i giornali sopra i mobili

Viola: accipicchia quante occasioni di suicidarmi mi hai appena offerto! Sono onorata!!!

Nonna: eh se non avevo tutti questi acciacchi avrei fatto da me, che a me mi piaceva, invece te ti devo buttare di sotto da i' letto!

Viola e Nonna in contemporanea: eh ma insomma...


(giusto per la cronaca: dopo aver mangiato, quando mi sono chinata per prendere il famoso catino per lavare i piatti nell'acquaio, ho pure sbattuto la fronte sull'angolo d'acciaio dell'acquaio... proprio non era la mia giornata...)




N°15: rifornimenti

Nonna: Viola! Viola! Violaaaaaa!

Viola: …. che vuoi??????? (dal piano di sopra)

Nonna: vai dal dottore!

Viola: se era un augurio, non era per niente gentile...

Nonna: mi devi prendere le ricette per le medicine!

Viola: (scendendo le scale) le hai finite? Ma se hai la farmacia in quell'armadietto?

Nonna: eh ma mi sono finiti gli spray per l'asma e il cortisone, poi mi devi prendere un appuntamento per togliermi la cateratta

Viola: ok, dammi i nomi cosi' dopo ci vado

Nonna: dopo?

Viola: tu vedrai... devo prendere l'appuntamento!

Nonna: prendilo quando sono radi!

Viola: faro' finta di aver capito, e uscirò da quella porta fra 3 secondi... dopo tu ti addormenterai... e quando ti risveglierai, non avrai più bisogno delle tue droghe... conto fino a 3...

Nonna: e non fare tardi!

Viola: giue! Come se dipendesse da me! M'andrà bene se non vanno a prendere il caffè e hanno meno di mezzora di ritardo per le visite!!!

(di pomeriggio la Viola va dal dottore, e entra nel suo “ufficio” con soli trentacinque minuti di ritardo)

Dottore: oh Viola! Ciao!

Viola! Ciao! Indovina perché sono qui?

Dottore: ti manda la tu' nonna?

Viola: risposta esatta! Cipicchia, meglio di un indovino!

Dottore: che cos'è che ha?

Viola: no, stranamente oggi qualcosa le manca: gli spray per l'asma, il cortisone e mi ha detto di dirti di farle un foglio per farsi togliere il coso dall'occhio...

(Il Dottore stampa tutte le ricette e mi spiega che deve andare dall'oculista e che sarà lui a richiedere l'operazione)

Viola: vabbuono, cercherò di farglielo capire! Grazie!

Dottore: di nulla, a presto!

(la Viola va in farmacia, e prende cosi' tante medicine che la farmacista non sapeva se mettere tutto in un pacco regalo. Alla fine la Viola torna a casa vittoriosa)

Viola: ecco la tua droga, medicine-dipendente!

Nonna: che hai preso tutto? E per la visita?

(e la Viola spiega tutto)

Nonna: eh ma insomma, poteva anche farmelo lui il foglio per l'operazione...

Viola: se ha detto che deve farlo l'oculista lui non può mica fare il diverso e andare contro la legge!

Nonna: eh ma insomma... ora a me mi toccherà ritornare dall'oculista che già mi aveva detto che dovevo operare anche questo occhio...

Viola: la legge è uguale per tutti...

Nonna: eh ma insomma...

5 commenti:

imp.bianco ha detto...

Tua nonna e la madre di Thirrin potrebbe fare a gara... XD

X-Bye

Thirrin ha detto...

mammamì, mia tesora... grazie a te e a tua nonna sono riuscita a ridere!! io amo tua nonna! devo assolutamente venirmi a fare quella settimana da te a ottobre e voglio che la prima cosa che mi dica tua nonna sia...
..
EH MA INSOMMA!!!

BUAHAHAH!!! XD
combiniamo un incontro tra lei e la madre... sarebbe da oscar!

p.s. ma quand'è che torni da me? tu e questa dannata connessione! E' un periodo del cavolo, nonostante il lavoro vada a gonfie vele.. Ho bisogno di passare una bella serata a parlare con la mia amora, ma lei non c'è ..
Un bacio, ti voglio bene... a presto, spero.

viola89 ha detto...

imp: ma se vuole gliela regalo pure!!! XD

tesorona: amorona anche te mi manchi tanto! ma purtroppo per ora i soldi sono quelli che sono, e voglio spendere il meno possibile il più a lngo possibile... per ottobre... bah... contenta te!!! :P
un bacione anche a te mia tesorona!!

Anonimo ha detto...

ciao!! ti seguo da un sacco di tempo ormai, quanto mi piace come scrivi!! XD
volevo chiederti un consiglio: ad ottobre andrò a parigi 2 giorni, ed ho trovato un albergo che sembra carino nella zona del moulin rouge,la descrizione dell'hotel dice che si trova a 200 metri da lì. me lo consigli?? mi hanno detto che è una zona "vivace", in che senso?? siamo in 6, e appiedati. spero mi risponderai!! grazie e complimenti ancora!! ^^

Katia

viola89 ha detto...

katia: ciao! scusa se ti rispondo solo ora, sono stata via una settimana... nella zona del moulin rouge ci ho abitato anch'io per un paio di settimane (in hotel) ed è una zona straordinaria (come tutte le altre) e viva, particolarmente viva ;)
per la mancanza del mezzo di trasporto non ci sono assolutamente problemi, che tra la metro e gli autobus (che tra l'altro ci sono anche di notte) non avrete problemi.
godetevi la vacanza, parigi è una città non stupenda... DI PIU'!!!!
:)

 

Copyright © 2010

Violite Acuta
| Blogger Templates by Splashy Templates | Free PSD Design by Amuki