giovedì 12 marzo 2009

Cos'è l'amicizia?

Dopo aver parlato con Virginia, oggi mi sono chiesta cos'è l'amicizia... La domanda non è nuova, lo so. Ma io ho cercato di rispondere soggettivamente, di dare una mia definizione...

L'amicizia, quella vera, non è molto diversa dalla maggior parte delle relazioni d'amore stabili. Da entrambe le parti c'è bisogno di impegno, tanta buona volontà, di devozione, proprio come nella maggior parte delle relazioni d'amore stabili. E' amore incondizionato. Qualunque cosa faccia l'altro si deve essere sempre pronti a capire, a perdonare. E non esistono eccezioni quando si parla di vera amicizia. Contrariamente a quando si parla di una relazione d'amore (nella maggior parte dei casi) non ci sono influenze esterne, come figli, mutuo o suoceri, che influiscono sull'amicizia. Questo la rende una cosa totalmente singolare, a sé stante.
Ora facciamo un paio di esempi: un amico che tradisce la vostra fiducia a suo profitto, non è un amico. Un amico che vi da solo quello che secondo lui meritate, non è un amico. Un amico che si allontana nel momento del bisogno, non è un amico.
Detto questo, i veri amici sono estremamente rari da trovare, ma affinché sia una vera e propria amicizia deve essere reciproca. E questo è ancora più raro. (ovviamente esiste l'amicizia univoca... ma non è altrettanto rara come quella reciproca)
Se avete la fortuna di trovare una persona pronta a dare tutto per voi, a fare fare irruzione in una casa in fiamme per tirarvene fuori, ad ascoltare ogni vostra lamentela senza mai sbuffare, tenetevelo stretto, e siate per questa persona cio' che lei/lui è pronto ad essere per voi.
Questo post ovviamente si basa unicamente sulla mia definizione soggettiva della vera amicizia, il che non comprende che venga condivisa da tutti. Ora che l'ho detto, posso definire il termine "amore incondizionato".
Cominciamo da "incondizionato": senza andare a cercare su wikipedia, lo definirei semplicemente con "che non subisce alcuna influenza o cambiamento. Invariabile"
"Amore" invece... lo definirei come un "forte sentimento d'affetto, attaccamento viscerale nei confronti di un'altra persona", ma ancora sono lontana anni luce dalla migliore definizione dell'amore. Contrariamente a quello che forse pensano in molti, per me la vera amicizia è amore, non semplice affetto...
Parlando di rispetto invece, per me è tutta una questione di filosofia. "Non fare agli altri cio' che non vuoi venga fatto a te" (la frase già la conoscete, ne sono certa, è che io l'ho leggermente modificata) è quasi una regola di vita per me, che cerco di rispettare ogni giorno.
Per quanto riguarda la sincerità, è anch'essa rispetto. Essere sinceri non vuol dire per forza dire tutto all'altro, anche perchè dire tutto non sarà mai possibile... Ma facendo un esempio banale, un amico sincero è colui che te lo dice se i pantaloni che desideri tanto ti fanno il culo grosso, o che te lo dice se sa che il tuo uomo ti tradisce...
Un amico secondo me è anche qualcuno capace di dare consigli sinceri e disinterssati (letteralmente tradotto dal francese, perdonatemi.. vuol dire solo per il vostro bene e senza pensare ai proprio interessi), di ascoltarvi senza mai impedirvi di esprimervi. Un amico è qualcuno che vi incoraggia a inseguire i vostri sogni, e che vi aiuta a trovare una soluzione ai vostri problemi. E tanto altro ancora...
Io una persona con la quale condividere tutto questo l'ho trovata. Per lei mi butterei in mezzo alle fiamme. Per lei sarei disposta a mentire spudoratamente a chiunque (e letto questo, se mai la Deborah uccidesse qualcuno gli avvocati non mi chiamerebbero mai alla barra dei testimoni...). Qualsiasi cosa faccia le sono sempre accanto, e non smetto mai di esserle vicina.
E penso che per lei valga lo stesso... Lo spero con tutto il cuore...

6 commenti:

Valberici ha detto...

Argomento terribilmente complesso.
Cominciamo a dire una cosa: un amico deve essere pronto a sacrificare la cosa che più ama.

Mi spiego: se tu fossi in un incendio io rischierei sicuramente la vita per venire a salvarti.
Ma vorrebbe dire poco o nulla, visto che alla vita ci tengo poco e non ho nessuna paura della morte. ;)

viola89 ha detto...

val: ma te sei sempre l'eccezione che conferma la regola ;)

Naeel ha detto...

1° complimenti a Viola per il suo nuovo blog.

2° per quanto mi riguarda non voglio neanche sforzarmi di trovare una definizione perché se lo facessi ciò che direi sarebbe smentito dagli eventi della mia vita dopo neanche una settimana.

3° domanda per Valbe: (anzi problema matematico)
DATO CHE
un amico deve essere pronto a sacrificare la cosa che più ama.
E DATO CHE
(magari) la cosa che più un uomo ama è la sua donna
SE
l'amico ti frega la donna
QUAL E'
la reazione dell'amico che ha sacrificato la sua donna per "darla" al suo migliore amico?

attendo la soluzione, non deludermi Val ;-)

Valberici ha detto...

Naeel: ti risponderò sul mio blog. ;)

viola89 ha detto...

naeel: ma sai che mi sono accorta solo ora del tuo commento???????
comunque, grazie dei complimenti :)
e ho tentato di rispondere anch'io al quesito da Val ;)
benvenuta!

Naeel ha detto...

valbe: letto e risposto :-)

viola: grazie del benvenuto, passerò spesso. ;-)

 

Copyright © 2010

Violite Acuta
| Blogger Templates by Splashy Templates | Free PSD Design by Amuki